Direttiva europea sulle assicurazioni

La direttiva ATEX nel proprio ordinamento giuridico è stata introdotta il 28 luglio 2003. Si tratta di prodotti destinati al servizio in aree a rischio di esplosione. I prodotti in questione devono soddisfare severi requisiti non solo per la sicurezza ma anche per la protezione della salute. La direttiva ATEX contiene procedure di valutazione della conformità.

Nella progettazione delle disposizioni dell'atto normativo in esame, il livello di sicurezza, e in aggiunta a tutti questi ultimi, tutte le procedure di valutazione sono in gran parte determinate dal livello di rischio ambientale in cui si esibirà il particolare dispositivo.La direttiva ATEX specifica i rigorosi requisiti che un prodotto deve fare per poter essere utilizzato in atmosfere potenzialmente esplosive. Ma che zone vuol dire? Prima di tutto, stiamo parlando di miniere di carbone, dove c'è un rischio significativo di esplosione di metano o polvere di carbone.

https://color-cream.eu/it/Mulberry's Secret - Colpo cosmetico nel campo delle creme per lo scolorimento!

La direttiva ATEX ha una divisione dettagliata dei dispositivi in parti. Ce ne sono due. Nella parte di base, ci sono dispositivi che sono collocati nella miniera sotterranea e su superfici che possono essere esplosive metano. La seconda parte è associata a dispositivi collocati nei luoghi successivi e che potrebbero essere a rischio di un'atmosfera esplosiva.

La presente direttiva stabilisce i requisiti essenziali per tutti i dispositivi di guadagno in aree a rischio di esplosione di metano / polvere di carbone. Ma requisiti più comuni con la possibilità di scoperte entro limiti armonizzati.

Va notato che dispositivi simili a quelli in aree a rischio di esplosione devono essere marchiati CE. Il marchio dovrebbe essere seguito dal numero di identificazione dell'organismo notificato, che dovrebbe essere ovvio, visibile, permanente e facile.

L'organismo di notifica esamina l'intero sistema di controlli o dispositivi individuali nella struttura per garantire la cooperazione con la legge e i requisiti della direttiva. Va inoltre ricordato che dal 20 aprile 2016 la direttiva attuale sarà sostituita dalla nuova regola ATEX 2014/34 / UE.